LE 2 MELE Gusta la Frutta logo.png

SBRICIOLATA CON CONFETTURA EXTRA DI PRUGNE

La sbriciolata con marmellata di prugne è un dolce molto semplice da realizzare. Si caratterizza per avere una copertura di frolla croccante, che racchiude un ripieno cremoso e goloso di Confettura Extra di Prugne Le2Mele. Questa ricetta è una ghiotta variante della tradizionale sbrisolona lombarda, che ha ispirato numerose versioni sia dolci che salate. La sbriciolata con marmellata di prugne è perfetta in ogni occasione, ottima per una sana e ricca colazione o merenda, sfiziosa anche per un dolce dopo cena.


Note di preparazione

Difficoltà: Facile

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 35 minuti

Dosi: 10 porzioni

Costo: Basso


Ingredienti

Confettura Extra di Prugne Le2Mele 300g

Farina 00 350g

Zucchero 150g

Burro 160g

Uova 1

Lievito per dolci 16g

Limone 1


Preparazione

Per la realizzazione della sbriciolata con marmellata di prugne vi serviranno pochi e semplici passaggi. Setacciate la farina e il lievito in polvere in un contenitore. Aggiungete lo zucchero e la scorza grattugiata di un limone, mescolate gli ingredienti. Incorporate anche un uovo e mescolate con un cucchiaio di legno. Sciogliete il burro, bastano pochi secondi in forno a microonde o a bagnomaria. Continuando a mescolare, aggiungete pian piano il burro fuso. Otterrete una frolla morbida formata da tante piccole palline. Cercate di non compattarle. Preparate la teglia, utilizzate una teglia rotonda dal diametro di 24 cm circa. Imburrate passando su tutta la superficie il burro. Versate sul fondo della teglia poco più della metà della frolla sbriciolata. Compattate schiacciando con le mani. Spalmate la marmellata e chiudete con la restante frolla sbriciolata. Cospargetela su tutta la superficie in modo omogeneo. Non preoccupatevi se rimane qualche buco non coperto, in forno la frolla lieviterà e chiuderà tutta la superficie. Cuocete in forno statico a 190° per 35 minuti o fino a doratura.Dopo la cottura lasciate intiepidire la sbriciolata con marmellata di prugne prima di sformarla e servirla.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti